Nel 2001 la Scamar S.r.l ha ottenuto la certificazione UNI EN ISO 9002, ente certificatore RINA, una tra le prime concesse nel mezzogiorno. Nel 2002 si decide di adeguare l’assetto organizzativo alla norma UNI EN ISO 9001:2000, oggi alla norma UNI EN ISO 9001:2015.

Oggi la Scamar, al fine di aumentare la sua competitività, nonché essere al passo con le richieste presenti sul mercato, dando sempre garanzie maggiore alla propria clientela, ha adeguato il suo intero assetto organizzativo alle più recenti normative del settore alimentare, ottenendo ed adeguandosi alle nuove norme ISO, quale la 22000:2005, la 22005:2008, la UNI 10854:1999 (certificando i propri manuali HACCP).

Acconto al rispetto delle regole del settore alimentare, lo sguardo dell’azienda si è posto anche nei confronti dell’impatto che la nostra attività riversa nell’ambiente, proprio per questo motivo ha deciso di applicare all’interno della sua organizzazione le regole presenti all’interno della Norma UNI 14001:2015.

La Scamar ha sempre più interesse nel voler raggiungere validi risultati in materia di salute e sicurezza del lavoro, pertanto l’ adozione degli standard OHSAS 18001:2007 (Occupational Health and Safety Assessment Specification) assicurano l’ottemperanza ai requisiti previsti per i Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro e consente a un’Organizzazione di valutare meglio i rischi e migliorare le proprie prestazioni.

La forza della nostra Azienda è costituita dall’impegno e dalla professionalità di tutti coloro che operano al suo interno, siano essi soci o dipendenti. Dalla consapevolezza che il patrimonio umano sia il vero valore aggiunto della nostra Organizzazione, e con la volontà di valorizzare tale patrimonio, è stata decisa la creazione e l’implementazione di un Sistema di Gestione delle Risorse umane uniformato a tutti i requisiti posti dalla norma SA 8000:2014. SA 8000 (Social Accountability 8000) costituisce il primo standard a livello internazionale con cui si garantisce che un’Azienda sia socialmente responsabile, cioè si impegni al rispetto delle regole dell’etica del lavoro e ricusi apertamente tutte le condizioni lavorative caratterizzate dalla disumanità, dallo sfruttamento, dall’iniqua retribuzione e dall’insalubrità del luogo di lavoro.